Tecniche di seduzione? Segui la tua variante! 3


Il secondo contributo vincitore del concorso Scardina il Sistema Tecnogeno è una dimostrazione di come il Transurfing funzioni egregiamente anche come Tecnica di Seduzione. Se non ci credete potete chiedere a Margherita Bardicchia che ci ha raccontato come hanno influito le Varianti sulla sua storia d’amore!

In realtà l’esperienza di Margherita ci dimostra che il Transurfing è molto più che una semplice tecnica di seduzione. Le varianti infatti l’hanno portata a scoprire e vivere intensamente una nuova realtàlibera dalle imposizioni sociali.

Seguendo la sua variante, Margherita ha trovato l’amore e la libertà da convenzioni e tradizionalismi. Talvolta lo scasso del sistema passa anche da una scelta… di cuore!

Variante: gennaio anno 1998

Da ormai quasi due anni sono single, qualche storiella, sì, ma nulla di importante; la sofferenza per la fine della mia storia, che avrebbe dovuto portarmi al matrimonio, mi ha pungolato per molto tempo ma ora mi sento pronta per vivere intensamente una nuova realtà (realtà ???) … peccato però, ancora nessuno di interessante all’orizzonte!

Stasera sono con il mio gruppo di amici al solito posto d’incontro che noi, scherzosamente,  chiamiamo “l’angolo”… si scherza, si ride, si conversa (uhm … devo ammettere che questa variante mi piace, che mi frega del resto? Mi va bene così) insomma sto bene.

Passa un’auto, una come tante auto che passano davanti al nostro angolino …. quello al volante è più intento a guardare dalla nostra parte che alla strada. Ah però …  è carino, mai visto da queste parti, sarà di qualche paese qui vicino ma ho l’impressione che abbia un concetto di sé un po’ troppo elevato …bah…. non pensiamoci più, ho altro da fare stasera!!

Oggi è domenica, sono con le mie amiche e sto per tornare a casa per il pranzo … Ehi! Ma quello in moto che si ferma a parlare con la Vale non è il tipo dell’altra sera? Ma allora lei lo conosce e come mai me lo sono perso in questi ultimi mesi? Certo che dovevo essere proprio fuori per perdermi un tipetto così interessante! Peccato che io stia andando via, non è ancora la variante giusta quella su cui sono, questa non prevede il nostro incontro, peccato… :(!

Vabbè dai, tanto stasera c’è una bella festa di carnevale in una sala qui vicino, ci scateniamo un po’, io adoro ballare e non ho alcuna intenzione di perdermela!

Quando entriamo la serata è già in pieno svolgimento, sono tutti in tiro e c’è già un mucchio di gente. Saluto un po’ di conoscenze e prendiamo posto in una zona da cui si abbia una buona visuale – eh beh, mica possiamo perderci lo scorrere degli eventi, no?

Mia sorella è ferma a parlare con una delle nostre amiche, io invece sono già in pista a scatenarmi, ma …. ma …. Ehi, aspetta un attimo: c’è anche lui stasera!!! E sta parlando con la mia amica e mia sorella.. No! Non ci credo! Fantastico! Mi sa tanto che ho cambiato variante … stasera riuscirò a conoscerlo, anzi, non aspetto un minuto di più e siccome tutt’ad un tratto il pezzo che stavo ballando ha perso tutta la sua importanza, mi precipito verso mia sorella e mi piazzo con noncuranza vicino a lei, facendo finta che sia tutto frutto del caso (ma chi ci crede???)

Eccoci qui! Finalmente mia sorella, che lo ha già conosciuto, me lo presenta … Figo direi!!! E mi lui mi invita pure a ballare un lento da sballo: le note della colonna sonora del film “Titanic” ci avvolgono e pensare che questa canzone mi piace un sacco, Wow!!! Trascorriamo una bella serata, lui è con i suoi amici e ogni tanto viene a ballare con noi, Bingo! Ho fatto Bingo perché ‘sto tipo mi piace proprio, il suo modo di fare è accattivante: una sfida per una ribelle come me!

Prendo un po’ di informazioni su di lui, e pensare che è pure del mio paese, io conosco sua sorella ma lui davvero non lo avevo mai visto in giro, e sì che per quattro anni pensavo solo al mio Grande (e Perduto) Amore, ma dovevo aver perso gli occhiali e non essermene accorta per non averlo notato.

Invece ecco spiegato l’arcano …. Lui mi racconta di essere un po’ più piccolo di me, forse è per questo che non frequentavamo le stesse persone, e poi è stato fuori per un po’ di anni, quindi le nostre vite non si sono mai incrociate … , ok, dai, fa nulla, meglio tardi che mai no?

Insomma lui approfitta delle amicizie in comune ed entra nel nostro gruppo, anche se le sue visite non sono assidue.

Passano i mesi, io e lui siamo molto amici (beh … amici è un parolone!) diciamo che siamo particolarmente complici … nel frattempo ho scoperto che lui è un bel po’ più piccolo di me, 8 anni fanno differenza quando se ne hanno 27 (quindi lui ha barato un po’ sulla sua età, ha solo 19 anni, cavolo!). Lui mi spiega che ha aggirato l’ostacolo “età” perché voleva conoscermi e aveva paura che io non gli dessi retta, in quanto troppo giovane, ed in effetti non si sbagliava, non gli avrei dato retta!!! Sono ancora entro il seminato delle storie tradizionali, in cui l’uomo dev’essere più grande della donna e bla, bla, bla…. Ma con il passare del tempo lui mi piace sempre di più e questa storia della “tradizione” comincia a venirmi a noia, già … mi sa che è un po’ troppo tardi … mi sa che mi sto innamorando di lui e, lo so, anche lui di me!

Quindi mia cara, metti in chiaro le cose con te stessa: cosa hai intenzione di fare?

Io ho già chiara la situazione, voglio stare con lui, sì, lo so che in un piccolo paese di provincia la cosa desterà un po’ di … meraviglia? … scalpore? E va bene, affronteremo anche quello (anche se, detto tra noi, mia madre non la prenderà bene, da grande tradizionalista qual’ è … se fosse per lei la frase “eccezione alla regola” dovrebbe essere eliminata dal lessico italiano!)

E infatti eccoci qui … ha inizio la lotta! Io e lui ci siamo messi insieme e fino a pochi giorni fa non ne ho parlato neanche a mia sorella – mooolto somigliante a mia madre per idee e modi di vivere – ma ora è arrivato il momento, non posso certo continuare a nascondermi, e poi perché? Io non ci trovo nulla di strano nell’avere una storia con un uomo più giovane di me, è vero che ad oggi di storie analoghe se ne trovano pochissime in giro ma io sono certa della mia scelta; e poi non è forse vero che anche la mia nonna paterna aveva percorso la stessa variante? Il nonno era più giovane di lei di 9 anni!

L’opera di convincimento nei confronti di mia sorella prima e di mia madre poi non è facile, infatti non riesco a ben chiarire la mia posizione e se loro accettano da una parte, dall’altra lo fanno con ben poco entusiasmo.

La cosa più difficile è rendere partecipi i familiari di lui, ad eccezione di sua sorella che è subito in sintonia con la nostra scelta, anche per i suoi stiamo andando incontro ad una situazione difficile: ma ci può essere qualcosa di negativo in una storia d’amore? Maledette consuetudini sociali, non ce la farete a rovinarmi la vita, proprio No!!!

In effetti in paese si parla un po’ di questa novità, cavolo siamo abbastanza conosciuti entrambi nei nostri rispettivi giri di conoscenze … “ma guarda quei due cosa sono andati a combinare …!!!” E quindi????  Ognuno pensi agli affari suoi! Ne sentiamo tante… ma la cosa, se per un po’ ci mette in crisi, dopo un po’ di tempo non stupisce più nessuno.

Ho avuto coraggio, mi sono messa contro la famiglia, come anche lui, la nostra scelta non è stata sempre condivisa e per un po’ siamo stati quasi un fenomeno da baraccone, ma dopo tanto tempo so che ne è valsa la pena di scegliere una strada diversa da quella imposta dalla massa: so che quella era la variante che avrei voluto percorrere e non mi pento della mia scelta perché se lo sbaglio c’è, è stato per mia scelta e se va tutto bene il merito è solo mio!

Variante: ottobre 2013

Ah a proposito … dimenticavo … Ora siamo tutti sereni, il paese ha ormai da anni digerito la novità e se anche la mia mamma e il suo papà sono in un’altra splendida dimensione, io e lui siamo marito e moglie da 7 anni! ♥


Rispondi a novella Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 commenti su “Tecniche di seduzione? Segui la tua variante!

    • Margherita

      Grazie Adriano, la libertà dagli schemi porta lontano e fa bene a chi la raggiunge, anche se non sempre é facile! Persevera nei tuoi obiettivi e raggiungerai lo scopo, non demordere… MAI.

      • novella

        Grazie Margherita per aver raccontato la tua storia, (bella tra l’altro), mi aiuta a rimanere concentrata sulla realtà che “io” desidero e non quello che l’esterno impone .