Lascia un messaggio! 80


I Transurfer sono sempre di più. Se vuoi condividere le tue riflessioni e le tue emozioni sulla trilogia di Vadim Zeland, questo è il posto che stavi cercando. Lancia il tuo messaggio nel mare del Transurfing!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

80 commenti su “Lascia un messaggio!

  • Sandra

    Ciao a tutti. Ho letto la trilogia e ora ho preso le carte TAROCCHI DELLO SPAZIO E DELLE VARIANTI. qualcuno le ha fatte? Grazie.

  • Paola

    a me ricorda Osho, moderno, e tutti i libri possono essere letti dalla fine all’inizio o viceversa, comunque sono una possibilità

  • Luciano

    Ho qualche difficoltà a spiegare ai colleghi o agli amici il significato che Vadim da ai pendoli.
    Potrei chiamarle “sinergie”?
    Nel vocabolario la sinergia è uno stato dinamico nel quale l’azione di gruppo è favorita rispetto a quella di un singolo oppure è l’azione di cooperazione di due o più intenzioni che producono una reazione superiore a quella prodotta dalla singola intenzione.

  • ermete

    Eccomi qua, come risaputo dietro ogni magica alchimia c’è sempre una pozione magica……..E per l’uomo si chiama Pinealina…..La sostanza attraverso la quale si attiva l’intenzione esterna e viene eliminata la contrastante dicotomia tra intenzione interna ed esterna,
    Come per magia inconscio e conscio si prendono a braccetto e fanno scoppiare la santa barbara quantica del vascello…..

    Alla prossima ..

    Ps: la famosa coppa del graal è sostanzialmente la sede della pineale ricolma di pinealina liquida…..

    Ecco penso che possa bastare….
    Ha no, aspetta, i conflitti mentali con la realtà sono fonda mental mente dei cortocircuiti ad impulsi che interrompono la produzione di pinealina, dato che la realtà è innanzitutto una rappresentazione mentale architettata dalla pineale per quanto riguarda i processi di computo del cervello umano, e così più contrasti abbiamo nella realtà è più cortocircuiti creerà il cervello nell’immagine sostenuta dalla pineale che pian piano si attenuerà e non produrrà più il nettare quantico…
    Il risultato è che si blocca il fluire dell’intenzione esterna e si alimenta il distacco tra interno ed esterno….
    Si, adesso può bastare. …..

  • Luciano

    Non ho capito il concetto ripreso varie volte da Vadim: “Nell’ambito di un settore realizzato non è possibile ….volare, levitare, camminare sulle acque,ecc. Grazie
    Luciano

    • Luana

      semplicemente che, nel settore realizzato=realtà materiale, non è possibile fare queste cose. Puoi farlo solo con l’immaginazione=mondo metafisico e non con l’azione nel mondo reale (per semplificare). Leggi il nuovo libro, Il Proiettore e tutto ti sarà più chiaro. Il Transurfing “parla!” attraverso “metafore”, va interpretato. Saluti

  • Luciano

    Salve a tutti. E’ da poco tempo che sto studiando i libri di Vadim e avrei una domanda da porre a chi ne sa più di me: lo Spazio delle varianti è paragonabile all’idea di Coscienza collettiva proposta da Jung, Se non è uguale, qual è la differenza fra i due concetti? Grazie. Luciano

    • Luana Salvatore

      Luciano, cerca di interpretare il Transurfing per quello che è, senza fare paragoni con altre realtà. Immagina lo Spazio delle Varianti come preferisci, ma tieni sempre a mente la modalità di gestione della realtà proposta da Zeland, se scegli di seguire il Transurfing. La chiave di lettura è proprio nell’applicazione del metodo, rapportato alla vita quotidiana. Nel nuovo libro, Il Proiettore (in uscita la settimana prossima), troverai molte risposte ad eventuali dubbi. Felice variante, qualunque tu scelga (la scelta è sempre personale). LS

  • Emanuele

    Ciao… sono Emanuele, e sono venuto a conoscenza del Reality Transurfing attraverso la rivista Scienza e Conoscenza. Sono un surfista, o meglio surfer, è già da tempo avevo la netta sensazione che dietro questa pratica ci fosse dell’altro. La mia vita scorre sulle medesime convinzioni. Fino a ieri pomeriggio ero in acqua ed è sempre come la prima volta. È proprio il caso di dirlo, il surf mi ha cambiato la vita…. se vi va http://www.serfatari.com è vi farete un’idea di come ho deciso di condividere l’arte del surf..non è un messaggio promozionale … grazie!

  • Riccardo

    La mia è una domanda a cui finora non ho trovato risposta nei libri di Zeland e la esemplifico in modo da renderla più chiara. Se faccio sì che, attraverso il Transurfing, una data cosa succeda ma allo stesso tempo un’altra persona che utilizza il Transurfing vuole l’esatto contrario, che cosa succede? Se voglio consciamente che la casa del mio vicino venga venduta mentre lui, fedele Transurfer, vuole che essa non venga venduta, è impossibile che per entrambi si verifichi l’evento voluto?

    • Luana Salvatore

      Ciao Riccardo, solo tu puoi gestire il tuo strato di mondo, devi sono fare attenzione a rispettare i principi del Transurfing: evitare di dare importanza, mantenere la coordinazione dell’intenzione, proiettare le tue diapositive. Evita, per esempio, di pensare che possa esserci qualcuno ad ostacolarti, sei tu il regista, non dimenticarlo. Certo, troverai pendoli sulla strada, ma se avrai fede e continuerai nel tuo intento, riuscirai sicuramente!

  • sofia

    Molte persone si sentono in un certo senso prese in giro per il fatto che alcuni concetti del trunsurfing non siano totalmente nuovi, ma rieccheggiano teorie già formulate, libri già letti: “ecco,l’ennesima truffa!” Io invece penso sia positivo, anzi ottimo! tante persone in luoghi, tempi e lingue diversi arrivano a percepire le stesse verità, anche se espresse in maniera differente, e le condividono, così che l’uomo della nostro epoca sia sempre più stimolato, consapevole e saggio. Grazie

  • chilosa'

    Le famose diapositive di vadim….um…….
    Mi ricordano tanto il frame dei sistemi di MC carthy e di Peirce …..
    Chissà’ cosa c’è’ sotto, vero vadim?????
    Anche se i numeri impongono dominio di sistema per fortuna non tutti dormono….
    O forse prima che cadesse l’orso bianco mentre dormivi qualcosa ti e’ stato fatto vadim????!
    Più leggo i sistemi avanzati e più riferimenti trovo con tutte le tue opere…..
    Tanto cianciare contro il mulino a vento e poi scopro che cavalchi un cavallo del mugnaio……ha ha ha!!!!!

    • ermete

      Il punto e’ che siamo ad un punto che pur di ottenere 2 herz in più di ‘assonanza’ ci sono interi greggi disposti a bersi di quelle sbobbe che non basterebbe una intera vita di psicostasi per digerirle……….
      Vado perche l’astronave mi aspetta…..
      Buon divertimento.

  • riccardo

    Amici Viaggiatori,
    La mente è affascinata da tutti i concetti del Transurfing, cerca di farli suoi, di capire il significato attribuito ai vocaboli del modello, ha bisogno di sperimentare qualche seppure piccolo risultato, forse sono le sensazioni trasmesse dall’anima ad esprimere la volontà di questa ricerca, cominciamo a svegliarci dal sonno, guardiamo ad occhi aperti lo strato del nostro mondo, guardiamo i fili altrimenti invisibili a cui siamo appesi, NON SPAVENTIAMOCI DELLA SITUAZIONE, siamo ancora nel circolo dello specchio, DOBBIAMO USCIRNE, la materia è energia condensata, ci vuole tempo, DIAMO LE SPALLE ALLO SPECCHIO e TRASMETTIAMO IL NOSTRO!!!! così come portare il cane a fare una passeggiata!!!!!

  • riccardo

    ciao a tutti,
    Zeland parla di linnee della vita non realizzate motivo per il quale alcuni si trovano in uno stato di “pazzia”, sapete dirmi che cosa sono?, ho compreso librescamente che la forza del pensiero modula l’energia libera e vi sono parametri corrispondenti nello spazio delle varianti che s’illuminano attraverso l’unità d’intenti tra anima e ragione e da qui la materializzazione nelle aspettativa ma anche e piu’ frequentemente nelle non-aspettative in quanto nessuno desidera cio’ che non vuole . grazie viaggiatori!

  • log325

    Ciao a tutti,
    dopo aver letto delle suore sgozzate in Burundi (cronaca di ieri)mi sono chiesto come sia possibile che il loro spazio interiore attirasse la “variante fine atroce”. In fondo si presume che facessero del bene e che i loro pensieri fossero positivi. Quindi il mondo esterno, come specchio del loro mondo interiore, non avrebbe dovuto attirare una fine così atroce.
    Un saluto

    • Mimmazen

      Ciao sono mimmazen . Secondo me nel caso delle suore in Burundi ,loro facevano parte del potere dei pendoli e stVano seguendo la variante della chiesa Nn la loro !! Se leggerai Attentamente i libri di transurfing ti accorgerai che parla anche delle persone che fanno del bene schierandosi con i pendoli !!

  • Nadia

    Ciao a tutti, da qualche mese ho iniziato a leggere Zeland, ho letto due volte il primo cofanetto, da qualche giorno ho iniziato il secondo. Piu’ leggo e meno mi sento in grado di gestire la mia realta’….sono molto confusa…vorrei che qualcuno mi spiegasse se per caso pensare in modo ossessivo a una cosa o a una persona può essere considerata un’azione di un pendolo. Grazie. Nadia

    • MASSIMO

      Ciao.
      Non sono sicuramente un esperto, dato che è poco che anch’io mi sono avvicinato a questa tecnica.
      Di sicuro, posso affermare che, la confusione è grande perché è comodo mantenerci in tale stato. Cmq per quello che hai letto dovresti aver capito che comportandoti in questo modo, usando le tue parole “in modo ossessivo”, non fai altro che allontanare la persona oggetto dei tuoi pensieri, perché ella, a livello inconscio, si sentirà disturbata da te. Penso che ti riferisca ad un rapporto amorevole. O sbaglio?
      L’unica cosa che puoi fare è mandargli pensieri amorevoli e di Luce e lasciarlo (è brutto dirlo) andare per la sua strada.
      Se questa persona sarà “destino” (o meglio nel tuo fine) questa arriverà da te da sola. Tieni conto che anche l’altro ha un suo “fine” e non puoi, in nessun caso, mettergli i bastoni tra le ruote.
      Spero di esserti stato di aiuto e ti consiglio di rileggere con più attenzione (un’altra volta!) i capitoli della tecnica del Freiling. Questa volta con uno spirito diverso e scoprirai altre fantastiche cose.
      Un ultimo “consiglio” non lasciarti prendere dallo sconforto e dalla confusione. In questo modo faresti, davvero, il gioco dei pendoli distruttivi!
      Buona vita

      • Nadia

        Ciao Massimo e grazie per la tua risposta. Penso proprio che tu abbia capito in pieno quello che intendevo dire.
        Grazie di cuore per i tuoi consigli, andro’ a rileggere sicuramente i capitoli sul freiling, di cui ricordo poco in questo momento. Per lo sconfoto faccio del mio meglio per sfuggirgli, ma non sempre ce la faccio….ho ancora tanto da imparare…
        Grazie ancora, oggi mi sento meno sola.
        Nadia

  • romano

    buon giorno… scusate la mia ignoranza, io sono un po perplesso perche sto cerando un testo di vadim intitolato il transurfing della realta di prossima pubblicazione dalla macro edizioni, tale testo dovrebbe una volta per tutte e in modo chiaro e significativo spiegare il vero significato del guardiano.. almeno cosi sta scritto sul glossario di ogni altro testo.. sempre che io non mi sbagli, dopotutto non sono mica laureato in fisica quantistica… ma se tale testo non c’e’ come del resto molti altri scritti sono stati gelosamente pubblicati solo in russo non è forse che ci manca qualche piccolo blocco di info in tutto il concetto???
    e come cavolo fa a funzionare il famoso fluido se non abbiamo tutti i tasselli del programma???
    e ancora, sempre ammesso che io stia nel giusto della faccenda, come facciamo a far girare i nostri intenti se abbiamo un blocco limitativo nei bank logici perche non esiste alcun testo intitolato il transurfing della realta della macro edizioni???
    o forse è una… come si dice, molletta mentale????
    capirete solo quando avrete letto il libro il transurfing della realta…..
    le vecchie ma sempre buone porte turing del not e dell’if sono ancora valide per mantenere in stand by un flusso… a gia, ma di questo non tutti ne sanno qualcosa, guardacaso sono pero oggetto di studio per tutti i fisici dei quanti…..sin dall’eta in cui vadim andava a scuola, prima del muro,,, naturalmente…
    allora mi chiedo innocentemente se tale piccola opzione come mille altre nel testo poco chiare non siano altro che porte not e if per creare stand by psicologici,, be allora buona notte che realizziamo i fini…
    naturalmente questa è solo la mia opinione, io la scrivo e quindi va al giudizio del pubblico, magari anche di chi ha gia le mani in pasta con l’hardw del sistema….
    be, anche oggi è una bella girnata e ho detto la mia, mi chiedo quando la box pubblichera il mio mail che ho messo un mese fa riguardante le frequenze di disturbo ed il loro effetto limitativo nella psiche e nella volonta… un mail interessantissimo che pero si è perso nei meandri della rete, mai giunto sin qui… censurato????
    non cosi pedagogico come le diapositive dell’intenzione???
    non so, pero sinceramente penso che anche le opere di vadim non andrebbero lette proprio sempre ad “occhi chiusi”…. se le si prende per la coda mi da l’idea che comincino a ….. .. morsicare????

      • romano

        inoltre se vuoi la forma pedagogica del turing la trovi su greg braden il libro sulle credenze, li le turing if e not e or sono benissimo applicate in un esercizio da eseguire personalmente di logica mentale per ottenere un nuovo imprinting nel cogweb ambientale del sistema…
        siccome ho capito che aiutare davvero la gente non porta che discredito e solitudine questo è tutto, del resto siete nati per dormire…

        • barbara

          Grazie delle info…spero solo di non aver suscitato malumori o di aver fatto rinascere in te antiche amarezze nel farti questa richiesta, non era assolutamente mia intenzione…

          • romano

            uno dei difetti piu comuni è quello di trarre assurde inferenze sugli altri.. pensaci

  • paola-pl

    Ciao a tutti, qualcuno di voi ha provato l’esperimento del BICCHIERE D’ACQUA utilizzando semplice acqua minerale? ho letto dell’acqua viva e acqua distillata, ma la complessità dei procedimenti mi ha un po’ scoraggiata..
    l’acqua DISTILLATA DEL SUPERMERCATO puo’ funzionare?
    Io sto provando l’esperimento da più di 1 mese, utilizzando SEMPLICE ACQUA MINERALE, ma finora non ho visto risultati..
    Grazie mille a chi potrà aiutarmi! Paola

    • romano

      no assolutamente, io ho bevuto l’acqua del supermercato per piu di un anno e sono stato fortunato, quell’acqua non ‘ sterilizzata, dopo la distillazione puo essere stata in contenitori batteriologicamente non puliti, perche viene usata per attivita industriali.. in breve non contiene minerali ma puo contenere batteri anche abbastanza pericolosi se la bevi… io sono stato fortunato, ma da parecchio tempo adesso bevo acqua distillata con distillatore domestico, acqua minerale naturale del supermercato, la distillo e guarda caso nel distillatore resta unas pattina bianca che se lascio asciugare sembra borotalco,,,, booooo?????? comunque ‘ l’unico modo di avere acqua distillata sicura, con un distillatore domestico.. ciao.

      • paola-pl

        però mi pare di capire che non basti solo il distillatore ma che la procedura sia abbastanza complessa e che necessiti anche di altri macchinari…
        grazie per la gentile risposta, ciao, Paola

        • romano

          in effetti, se hai il transurfing vivo oltre la matrix li è spiegato un po quali cose di dovrebbero fare, io personalmente devo dirti che prer esempio su acquaprana.it trovi articoli di vario genere per l’attivazione dell’acqua, io per molti mesi ho bollito l’acqua distillata del supermercato e poi ho messo della sunghite elite sul fondo dei recipienti, non era male ma qualche volta era decisamente un acqua strana,, ora ho un distillatore dell’ indivisibile una multinazionale del settore, reperibile in internet con carta di credito.. come vedi i cosiddetti prodotti che scassinano il sistema chi li fa??? proprio chi ha strutturato il sistema… ma chi lo sa dove stanno i cattivi davvero……..comunque ora distillo acqua di market e poi la metto a riposo con sunghite elite ed esposta al sole, ci sono anche altri sistemi in aggiunta, che trovi su acquaprana, come avvitatori di getto o altro, disegni fibonacci in oro… un mucchio di belle cose… se vuoi davvero conoscere il sistema perche non mi dai il tuo mail e poi ti scrivo qualche lettera per posta SIGILLATA….chissa quante sorprese ci sono ancora nell’aria da scoprire……a volte la realtà comprende di molto anche la fantasia….
          fai una mail provvisoria attraverso la quale mi comunichi la privata e poi ci mettiamo in contatto, a me piace “sparlare” della matrice ma non in pubblico e possibilmente non per essere deriso od oggetto di stolking o mobbing… ciao!!!

    • riccardo

      pappine, acqua pura, ecc…per ottenere un buon potenziale energetico necessario ad aumentare l’energia vitale attraverso la riduzione dell’energia di consumo data dal metabolismo, CREDETE NELL’ANGELO CUSTODE ED OFFRITEGLI TUTTO CIO’ CHE BEVETE E MANGIATE. SEMPLIFICA TUTTO!!!! ricordate: è come davanti un buon risultato, teniamoci la gioia del successo ma offriamo l’orgoglio. Siamo tutti in affitto!!!!!!

      • chilosa'....

        Caro Riccardo, il DNA e’ un’antichissima nanotecnologia supportata per l’appunto da un ‘programma’ intelligente detto Angeli….
        Come si comunica?? Attraverso le emozioni dell’albero della vita, giustappunto per esempio orgoglio, amore, gratitudine, odio ecc…..

      • romano

        allora, fai una nuova casella e mi lasci quell’indirizzo su questo box, a quell’indirizzo io poi ti mando la mia casella e tu scegli se mandarmi la tua o utilizzare quella che hai ESPOSTO nel box (qui)…
        altrimenti posso fare io una nuova casella e mandartela qui e tu spedirmi li il tuo indirizzo privato… il punto è tutto di fare una nuova mailbox solamente per metterla qui e poi scegliere se utilizzarla privatamente o passare al’ indirizzo “privato” che non è stato messo qui… io ho fatto l’errore di mettere il mio indirizzo qui una volta perche cercavo dvd di vadim ma da allora devo pulire la casella almeno una volta ogni 10 giorni perche ci sono almeno 100 mail di pubblicità….
        hai preso il distillatore???

      • romano

        comunque se scorri i messaggi del link che stiamo utilizzando trovi un mio testo con il mio mail box… un po piu sotto…

  • paola-pl

    Salve a tutti, mi chiedevo se l’esercizio da compiere col bicchier d’acqua e la frase scritta su foglietto, nel ripeterlo ogni giorno e sera, è necessario riscrivere ogni volta la frase o è sufficiente conservare il biglietto per riutilizzarlo un po’ di volte? ringrazio per l’attenzione e complimenti per il bellissimo sito!
    Paola-pl

  • martino

    piu che leggere,direi che ho studiato il transurfing x oltre 1 anno (parlo dei primi 5 volumi)… se non avessi avuto delle basi solide quali,per cosi dire; il the secret o gregg braden, o il david icke ( non quando parla della cospirazione), sarebbe stato di difficile comprensione … si il transurfing funziona,ed anche in modo semplice …. gia anni addietro quando lessi i libri di joseph murphy,riuscivo a visualizzare cose in forma 3D nella mia mente,e poco dopo in modo apparentemente casuale si manifestavano nella realtà…. ho letto 3 volte il 5 volume…che credo sia quello piu importante di tutti..ma in definitiva sono tutti importanti… se lasciate che spensieratamente il mondo si occupi di voi,così sarà,almeno per cio che mi riguarda,accadono miracoli qua e la…..Non nego che il riflesso ti faccia perdere consapevolezza piu di una volta al giorno,ma se riesci a vederlo come qualkosa che in realtà ti viene incontro,la fortuna comincia a girare :-)… si anche la coordinazione,tecnica che gia usavo,ma con zeland l’ho affinata ancora di piu,un po difficile è l’arte del permettere… forse non sono poi cosi tanto d’accordo sul fatto che non si possono attrarre soldi,essendo anche loro composti di quella stessa sostenza che permea tutta la materia,cioè: atomi.. ma forse l’autore la pensa cosi…Ah, molto importante… ho attirato denaro,o meglio sono riuscito a vincere una schedina di scommesse…l’autore spiega facilmente come vincere,precisamente nel libro 4 pagina 78 e 79… sentivo semplicemente che ero un vincente,la mia importanza era pari allo zero,non attribuivo importanza a nulla,ma non so perche sapevo che avrei kiusa quella schedina..ripeto:l’autore sa dirvi come…leggete quelle 2 pagine… un altra cosa molto importante che dice, è che noi ci identifichiamo con gli oggetti del mondo esterno,e confondiamo la nostra esperienza identificandoci appunto con essa… usiamo i servizi del mondo semplicemente per quello che sono come afferma sempre nel volume 4..lui fa l’esempio di un gatto che si ciba del mangiare che gli altri danno a lui,ma SENZA SCAMBIARE FUSA O QUANT’ALTRO..non cadete nell’esperienza della matrix,ma anzi usatela…x capire come funziona il transurfing riporto una fase del terzo libro. un uomo chiede ad un altro: sai viaggiare in aereo?? e lui risponde: si mi siedo,e mi metto la cintura..questo è tutto…. come direbbe lui,questo è un sapere arcano gia in nostra conoscenza e in nostra possessione, sfruttatelo… agli autori di questo sito pongo una domanda: sapete quando uscirà il libro di zeland: l’arbitrio della realtà?? grazie mille per la vostra cortese attenzione

    • carlo

      Ciao,
      Per martino, ma come hai fatto a materializzare i tuoi pensieri? Io è da un anno quasi che ho letto praticamente tutti i libri di zeland, e sto cercando di applicare le cose che spiega: in realtà è accaduto qualcosa di piacevole, a livello di conoscenze, intendo come cammino per la mia realizzazione, però per il resto le cose sembrano essere ferme.

      • martino

        se leggi i libri di joseph murphy sopra citati lo capirai subito… devi avere una sensazione di aver gia ottenuto quello che desideri, ma con facilita e con felicità, non forzare ne le emozioni ne le immaggini,dev’essere tutto naturale, una vera e propria fonte di ispirazione, tieni l’immagine nella tua mente ( io l’ho fatto per due max tre giorni) poi lasciala andare,sarà il fine a giungere a te in modo casuale e sincronico 🙂

      • martino

        i libri di murphy che ho letto sono 2, overo ” il potere del subconscio” ed ” energie dal cosmo”.. x uinto volume intendevo sempre il libro di zeland ( non vendibile separatamente dal quarto: le regole dello specchio)

  • romano

    non riesco a capire l’affermazione che molti fanno riguardo a vadim tipo “santo subito”….
    cosa significa veramente????
    mi sa tanto di condizionamento religioso e non da poco, spero che vadim abbia dei buoni scudi……
    ma sicuramente contro l’inevitabile esasperazione di una massa che ben poco sa dell’aria che respira e delle SU che collassano le opinioni del gregge in pensieri ed presunte singolari identità ,contro una tale omogenea influenza il vecchio vadim si sarà sicuramente tutelato.
    prima di santificare ricreando bolle di condizione psichica globale ben poco al passo con la verità ci sarebbero qualche migliaio di pagine da studiare e un bel po di buon intuito e consapevolezza da perlustrare….
    il potere delle parole va considerato, specialmente in asmbiti cosi globali come il transurfing ed i suoi utenti.
    vadim ha una didattica eccellente , ella è come un softw. di un programma che ben pochi hano almeno lontanamente intuito. una didattica che nonostante sia strumento dell’hardw. sa come ricavare funzioni non determinabili all’interno delle quali ogniuno puo davvero gestire una parte della propria traccia dna nei livelli sottili delle frequenze elettrodeboli, ricavandone nuove interazioni e nuove possibilità nella matrice stessa….
    sono convinto che un commento cosi è molto piu appropriato di una triste santificazione…
    ciao.

  • Lumi

    Ciao,

    Volevo sapere se questa è l’ordine dei libri di Vadim Zeland:
    – Trilogia dei bestseller (3 libri);
    – Le regole dello specchio (2 libri);
    – Oltre i confini della Matrix.

    Grazie

    • Nicola Cantelli

      Anche io mi aasocio alla richiesta perc hè da quello che si legge nel quarto libro sembra che ce ne sia un’altro ma non l’ho trovato da nessuna parte.
      Grazie a tutte/i

      • reality-transurfing L'autore dell'articolo

        Gentilissimi, l’opera del transurfing si compone di 5 volumi, che andrebbero letti in questo ordine:

        1. Lo Spazio delle Varianti
        2. Il Fruscio delle Stelle del Mattino
        3. Avanti nel Passato
        4. La Gestione della Realtà
        5. Le Mele Cadono in Cielo

        Oltre i Confini della Matrix e Scardinare il Sistema Tecnogeno, sono libri successivi e potrebbero anche essere considerati a sé stanti.

        Vadim Zeland ha scritto altri libri, rispetto a quelli tradotti in italiano. La Macro ha tradotto e pubblicato solo i libri che lo stesso Zeland ha consigliato di pubblicare, in quanto pilastri fondamentali per comprendere il suo pensiero.

    • Luana Salvatore

      Il Transurfing Vivo e Scaridnare il Sistema Tecnogeno possono essere letti a parte e per primi. INoltre, nel nuovo libro, IL PROIETTORE (in uscita a giugno) troverai molte informazioni utili ed illuminanti.

  • Cristiano

    In riferimento all’utilizzo dei tarocchi, non ho capito in che ordine vanno considerati per l’utilizzo quotidiano. Vanno mischiati ogni volta ed estratta una carta al giorno o seguire l’ordine in cui sono confezionate? Grazie

    • reality-transurfing L'autore dell'articolo

      L’utilizzo dei tarocchi è molto libero, comunque di sicuro non è fondamentale mantenere l’ordine in cui sono confezionati.

  • romano

    ciao a tutti, ho letto che ci sono dei video di vadim, c’e’ qualcuno che può darmi info in merito, dove potrei trovare video di vadim in italiano scaricabili o direttamente in dvd?? rispondetemi anche all’indirizzo mail romanopan@yahoo
    grazie .

    • Massimo

      Ciao a tutti.
      E’ un peccato che questo form non abbia la mole di informazioni del sito ufficiale russo. Non è possibile che avvenga una “sorte” di gemellaggio con loro’
      X Romano: TI HO SCRITTO!!!

      • Luana Salvatore

        Ciao Massimo, stiamo implementando tutte le informazioni possibili, tra un pò il sito sarà assolutamente completo. Inoltre, il gemellaggio in un certo senso, è avvenuto nel momento in cui è stato autorizzato il coaching (di cui mi occupo) in Italia. Se vuoi essere dei nostri al Transurfing Day, contattami in privato. Buona variante

  • umberto

    Desidero solamente portare la mia esperienza, sperando di essere il 9 di aprile all’appuntamento con Vadim.Sono arrivato al transurfing da pochi mesi,ho visto i video di Vadim e ho letto e riletto diverse volte La gestione della realta’ e Le mele cadono dal cielo.Diversi anni fa lessi ” La profezia di Celestino”, da quel momento incominciò la mia ricerca. Lessi tutte le pubblicazioni di Esther e Jerrj Hicks ed incominciai a mettere in pratica i loro insegnamenti, sempre con molto interesse ma lontano da ogni forma di fanatismo,devo dire che i primi risultati incominciarono ad arrivare.Altro autore che mi ha aiutato tantissimo è stato, ma lo è tuttora Vittorio Marchi con le sue ultime pubblicazioni.Poteva sembrare casuale il mio incontro con Vadim, ma è semplicemente che ho applicato la regola del permettere che non miè stata insegnata,non da lui semplicemente perche’ non ne conoscevo l’esistenza.Con lui devo dire che ho fatto passi da gigante,ciò che vuoi accade e si realizza veramente. Mi auguro di poter avere da lui o da altri partecipanti che sicuramente sono molto più preparati ed esperti di me alcuni chiarimenti.Credetemi tutto è possibile mettendo in pratica ciò che Vadim spiega.Mi chiedo se tante persone in qualsiasi parte della terra fissassero una medesima diapositiva……….a presto

    • Marcello

      Ciao Umberto,
      Mi sto imbattendo ora nel transurfing e leggo con meraviglia il tuo commento datato oramai di un paio d’anni abbondanti.
      Potresti farmi degli esempi pratici di cose che hai voluto che accadessero e sono realmente accadute?
      Mi chiedo anche se a distanza di due anni la tecnica si perfeziona e quindi se si può alzare il tiro a chiedere realizzazione di desideri che di primo acchito sono altamente improbabili.
      Grazie di tutto e ciao.

  • paolina

    Credo e penso che in realtà non si debba pensare a flussi o realtà da “surfare” ma bisognerebbe sapere affrontare la realtà come ci appare e non come piacerebbe a noi che ci apparisse….sarebbe troppo semplice…………attenzione perchè fate dei seguaci senza palle e troppo pieni di se stessi e danneggiate gli altri che vi stanno intorno con il rischio di rimanere soli

    • romano

      cara paolina… da quello che ho capito vadim non intende avere nessun seguace ma semplicemente vendere il suo sistema da utilizzare singolarmente se poi molti lo leggono
      buon per lui, vuol dire che il transurfing per lui ha funzionato… ciao!!!

  • romano

    ho un ego gonfio da anni di potenziali superflui, si è gonfiato cosi tanto che funge da mela e cade in celo..
    il transurfing funziona ve lo dico io che sono un EGOAUTORITY…. grazie vadim.
    .. perche i potenziali superflui sono cosi incidenti in questi ultimianni mentre che un ego squilibrato come il mio in passato non risentiva cosi significativamente di tali realtà???
    potrebbe forse avere a che fare anche con le nuovisssssssime nanotecnologie nell’aria e con i sistemi globali ai quali esse si ancorano??
    spero non aver creato un altro potenziale magari non tanto superfluo.. che volete, io sono fatto cosi..
    CIAO A TUTTI E BUON VENTO IN POPPA PER IL TRANSURFING!!!

  • francesco

    salve a tutti volevo sapere se la creazione di reali diapositive cartacee contenenti immagini di ciò che si vuole essere risulta affine ai principi su cui si basa il transurfing. io credo di si, in quanto la continua visualizzazione quotidiana di queste immagini con il tempo diventano parte della nostra esistenza. penso che con il tempo le immagini appese di ciò che dentro di noi è il nostro essere si strutturino in determinante sezioni del nostro cervello costituendo una fonte reale di pensieri che ad una determinata frequenza possono andare in forte risonanza con le linee della vita ad esse correlate. ciao 😉 aspetto qualche parere,ciao 😉

  • makarios

    In “Avanti nel passato”,a proposito dell’involucro protettivo, dopo aver parlato dei due flussi energetici, uno verso l’alto, l’altro verso il basso, a pag. 20 della trad. italiana Zeland dice: “Immaginatevi poi che entrambi questi flussi si muovano contemporaneamente l’uno verso l’altro, senza incrociarsi, ognuno nel suo corso”. Non mi è chiaro il senso di questo preciso punto. Si tratta di immaginare che i flussi si avvicinino? o che si chiudano in un percorso circolare?

      • francesco

        salve a tutti volevo sapere se la creazione di reali diapositive cartacee contenenti immagini di ciò che si vuole essere risulta affine ai principi su cui si basa il transurfing. io credo di si, in quanto la continua visualizzazione quotidiana di queste immagini con il tempo diventano parte della nostra esistenza. penso che con il tempo le immagini appese di ciò che dentro di noi è il nostro essere si strutturino in determinante sezioni del nostro cervello costituendo una fonte reale di pensieri che ad una determinata frequenza possono andare in forte risonanza con le linee della vita ad esse correlate. ciao 😉