La posta del Transurfing: sconfiggi i pendoli attraverso le diapositive


Ci scrive Giulio, chiedendo informazioni in generale sul Transurfing:

Cara Luana, vorrei farti due domande sul Transurfing, la prima: come ci si può difendere da persone che con il loro negativismo intaccano i nostri pensieri e di conseguenza anche le nostre azioni e il modo di vivere in generale? Intendo persone con cui si è momentaneamente costretti a vivere a stretto contatto e che nemmeno le nostre visualizzazioni benefiche rivolte verso di loro riescono ad apportare benefici, come non farsi coinvolgere nella loro spirale negativa?

La mia seconda domanda, invece, riguarda un argomento diffuso. In poche parole: nonostante i miei sforzi non riesco ad uscire da una situazione di crisi finanziaria, ho provato i diversi approcci come la visualizzazione e gli altri suggeriti da Zeland, ma non riesco a venirne fuori se non per un breve periodo. Poi tutto ritorna alle pessime condizioni di prima, evidentemente sbaglio e continuo a sbagliare in qualche procedimento. Grazie se deciderai di rispondere ai miei quesiti. Giulio

visionary-art-project-5a

Ciao Giulio, ti rispondo citando i libri di Zeland, che sono e devono continuare ad essere il riferimento principale di tutti i transurfers. Dovete abituarvi a leggere, con costanza e con attenzione, tutti i libri perché in essi sono contenute davvero tutte le risposte. Naturalmente, io da referente per il Transurfing, posso fare in qualche modo da tramite e spiegare i concetti di difficile comprensione o far comprendere, attraverso i miei laboratori esperenziali e corsi, i principi e le modalità applicative del Transurfing, ma ognuno deve essere lettore attivo, in ogni caso.

Veniamo a noi, come difendersi da persone negative. Vanno trattate come qualsiasi altro pendolo (trilogia del Transurfing), io ti consiglio di fare il cosiddetto “vuoto” o di provare a scherzarci su, prendendole anche un po’ in giro, se ignorarle diventa difficile. Conosco persone che vivono felici e da gran “paraventi” scherzando sempre sulle situazioni, “sfottendo” un po’ la gente.

Lasciami passare questo termine così immediato e diretto, molto in uso al sud, nella sua accezione più benevola e non denigratoria. Se imparerai a scherzare sulle situazioni, coglierai sempre il meglio da ogni circostanza, sorridendo anche di più alla vita, che secondo il transurfing, va vissuta con leggerezza e quasi fosse una festa. Dimentichiamo le morali a carattere religioso che “condiscono” ogni azione allegra con il senso di colpa o del dovere, ricordiamoci di ricordare di spostare l’attenzione sul fine e di passare ad essere da “ricevitori” a “trasmettitori” di realtà.

^F48042FAFE15FFEC4A6B10C8B335964DB0959BDD1EF88850F2^pimgpsh_fullsize_distr
Per quanto riguarda la seconda domanda, sulla questione finanziaria. Nel nuovo libro, Il Proiettore, ciò si risolve con la proiezione continua delle diapositive. Suddividi le tue diapositive per tema e comincia con la visualizzazione di te stesso in una condizione di benessere economico. Scrivi della tua diapositiva, disegnala e fai questo con costanza. Vedrai che pian piano quanto immaginato entrerà nello stato del tuo mondo. Attraverso un orientamento positivo alla vita ed un atteggiamento propositivo, il nostro inconscio ci agevola nelle nostre azioni, conducendoci verso il fine che abbiamo scelto.

Spero che le mie risposte siano state utili, fammi sapere come va e se ci sono stati cambiamenti nel tempo. Ti aspetto al Transurfing Day, una intera giornata sul Transurfing che terremo in Puglia, nel mese di ottobre 2016. Un caro saluto e felice variante.

Se voi altri avete domande sul Transurfing, potete scrivermi alla mail transurfingcoach@gmail.com risponderò come sempre in questo spazio.


Luana Salvatore
Transurfing Coach
www.transurfingcoach.it