Contro la corrente


Provate a osservare, quanto meno nell’arco di una giornata, come la vostra ragione cerca di remare contro corrente. Qualcuno vi propone qualcosa e voi rifiutate; qualcuno cerca di comunicarvi qualcos’altro e voi non ascoltate; qualcuno esprime il proprio punto di vista e voi vi opponete; qualcuno vuole fare a modo proprio e voi cercate di convertirlo a seguire il vostro giusto punto di vista; vi viene proposta una soluzione e voi siete contrari.

Vi aspettate una cosa, ne ottenete un’altra ed esprimete la vostra insoddisfazione. Qualcuno vi infastidisce e voi vi fate prendere
dall’ira. Qualcosa va contro lo scenario che avevate previsto e voi vi lanciate in un attacco frontale per dirigere la corrente nell’alveo che ritenete giusto. Ebbene, cambiate tattica: spostate il centro di gravità dal controllo all’osservazione. Non bisogna battere le mani
contro l’acqua. Non impedite alla vostra vita di muoversi lungo la corrente, vedrete allora quanto tutto vi diventerà più facile.

Contro la corrente - Tarocchi TransurfingLa ragione dell’uomo funziona come un computer. L’uomo cerca di calcolare tutte le sue mosse e predisporre il suo piano d’azione. Ma la ragione raramente riesce a trovare delle soluzioni ottimali, poiché nel compito ci sono troppe incognite e la situazione è inoltre in costante evoluzione. L’uomo però insiste sul suo scenario, in altre parole rema contro corrente e il risultato è che spreca a vuoto una gran massa d’energia, mentre la quantità di problemi e di ostacoli aumenta progressivamente.

La ragione aspira a gestire non il proprio movimento lungo la corrente, ma la corrente stessa. Questa è una delle cause più frequenti dei problemi e delle contrarietà. Cercate più di osservare, che di controllare. Non abbiate fretta di rifiutare, obiettare, discutere, opporvi,
dimostrare il vostro punto di vista, infilarvi nelle situazioni, gestire, criticare. Date alla situazione la possibilità di risolversi senza il vostro attivo intervento o la vostra opposizione. Rinunciando al controllo, otterrete ancora più controllo sulla situazione di quanto non ne avevate prima. L’unico controllo a cui val davvero la pena di prestare attenzione, è il controllo del livello dell’importanza interna ed esterna.